Società Agricola "La Bruna" di Fiandino Davide

B.ta Marrobert,1 Monterosso Grana 12020 (CN)

Tel 0171 989169

 

 

L’Azienda Agricola “La Bruna” nasce nel 2001 dalla passione di tre membri di una dinastia di caseari da ben quattro generazioni, dal loro amore per il formaggio, dal rispetto per la tradizione e dalla voglia di confrontarsi con le più prestigiose realtà casearie italiane e d’oltralpe. Hanno seguito a ritroso le orme di nonno Magno, che nel lontano 1921, margaro in alta valle, produceva formaggio per sé e per pochi altri in una piccola “malga”, stabilendosi poi a fondo valle. Le nuove generazioni sono tornate in alta valle acquisendo, restaurando e rendendo produttiva una piccola borgata circondata da pascoli incantevoli con l’introduzione di circa cento capi di selezionatissimo bestiame di Razza Bruna Alpina. L’obiettivo è quello di riportare all’antico splendore uno dei formaggi più nobili di tutte le Alpi.

Nell’azienda “La Bruna” in Monterosso Grana (CN) produciamo esclusivamente formaggio Castelmagno, giunto inalterato fino a noi, e la sua lavorazione deriva ancor oggi da situazioni di grande impegno umano, fatto di lunghe giornate in alpeggio. Il risultato è una produzione quantitativamente limitata, condotta nel rispetto rigoroso delle tecniche di lavorazione di un tempo… che si differenzia dalle attuali “ipertecnologiche” produzioni casearie!

La Bruna italiana si distingue per un giusto equilibrio tra qualità e quantità del latte prodotto, la cui caratteristica tradizionale è quella di essere particolarmente adatto alla caseificazione. Caratterizzate da uno sguardo dolce, profondo e delicato, e da un temperamento estremamente docile, la Bruna italiana abbina un aspetto elegante e armonioso a solidità strutturale. È conosciuta per l’armoniosità creata dal mantello bruno con il verde dei pascoli.

La qualità del latte, espressione del patrimonio genetico della razza, è un fattore di diversificazione determinante nelle caratteristiche bio-organolettiche dei prodotti caseari.
Bruna italiana significa, oltre ad economia moderna e di successo nella continuità della tradizione, anche salvaguardia dell’ambiente e produzioni in sintonia con la natura. Il 70% degli allevamenti sono ubicati in territori cosiddetti difficili, dove la presenza dell’uomo è da sempre legata alla zootecnia. La zootecnia da latte, il pascolo, ma anche il mantenimento dei prati e dei territori più impervi, sono il miglior sistema di salvaguardia dell’ambiente a costi decisamente contenuti per l’intera comunità.Il Castelmagno è un prodotto di nicchia che cresce e può maturare oggi come allora solo in grotte di stagionatura fresche e umide con microclima particolare e costantemente controllato. È un prodotto che richiede un amore continuo ma che esalta altresì le ambizioni di chi come noi si ritiene interprete di capacità di arte casearia.